T. A. R. S. P. … e per il trattamento dei Disturbi del Comportamento Alimentare (D.C.A.)

Training Autogeno

Respiratorio e di Sensibilizzazione sensoriale

per la Psicoprofilassi

(T. A. R. S. P.)

…e per il trattamento dei
Disturbi del Comportamento Alimentare (D.C.A.)

Versione PDF

I PARTE

 

Buona sera.. ognuno scelga, dentro di sé, se vuole sdraiarsi o sedersi..

Invito tutti a togliersi gli orologi, gli occhiali, i telefonini e sistemarsi i vestiti a proprio piacimento in modo da non avere indumenti che possano dare eccessivo fastidio quali giacche pesanti ed altri oggetti d’impaccio.. togliersi le scarpe e indossare le calze (ATTENDERE CHE TUTTI SI SISTEMINO).. .

Per coloro che si sdraiano.. la posizione da assumere è quella supina-ESEGUIRE.. con il viso rivolto verso l’alto.. la nuca comodamente appoggiata sul cuscino.. le braccia distese vicino e lungo il corpo.. le mani appoggiate con tutti i polpastrelli delle dita a contatto con il tappeto.. le gambe distese e non incrociate ma leggermente divaricate.. i piedi morbidamente rilassati e cadenti.

Per coloro che si mettono seduti.. la schiena vicino o a contatto con lo schienale della sedia – ESEGUIRE.. le spalle diritte e rilassate, non contratte.. la testa leggermente reclinata in avanti.. queste posizioni corrette fanno sì che la colonna vertebrale, giustamente equilibrata secondo le sue naturali curvature di riposo, richiede poche energie per mantenersi in posizione verticale o correttamente appoggiata facilitando, così, l’immobilità anche per lungo tempo.. i piedi ben appoggiati a terra né troppo vicini né troppo lontani e con le punte leggermente divaricate.. le ginocchia e le gambe ben rilassate.. le braccia appoggiate sulle cosce con la parte finale dell’avambraccio.. le mani ed i polsi morbidamente cadenti all’interno delle gambe.

Passeremo ora a sentire a “Percepire” il funzionamento del nostro corpo per quanto riguarda “Il suo peso”.. “Il suo calore”.. “Il suo respiro”.. “Il suo battito cardiaco”.

 

Per poter sentire meglio il nostro corpo ed alcune delle sue principali funzioni inizialmente sarà bene chiudere gli occhi in modo che la vista non vi distragga.

Darò ora tutte le “Istruzioni” che voi eseguirete dopo quando io ve lo dirò;    questo in modo da prepararvi mentalmente per ciò che dovrete fare.

Quando, tutti insieme, dovrete eseguire ne darò io “L’esecuzione” e tutti eseguirete.. .La chiusura degli occhi verrà eseguita in modo lento, durante il secondo di tre iniziali, profondi respiri addominali che io condurrò contando; quindi prima di chiudere gli occhi io conterò fino a tre di secondo in secondo così 1, 2, 3, e l’aria entrerà, abbondante, nei polmoni; poi la lascerete uscire quando dirò “Fuori”, facendo “Cadere spontaneamente il torace”, buttandola spontaneamente fuori anche dalla bocca, senza ne “Spingerla” ne “Trattenerla”. Faremo, quindi, un secondo, profondo respiro addominale; sempre nello stesso modo io conterò fino a tre di secondo in secondo mentre l’ aria entrerà nei polmoni; poi la lascerete uscire quanto dirò “Fuori” e, mentre l’aria esce spontaneamente anche dalla bocca, senza trattenerla ne forzarla, chiuderete lentamente gli occhi che resteranno chiusi sia durante il terzo respiro che durante la “Percezione” delle quattro funzioni del corpo. Eseguirete, quindi, il terzo profondo respiro addominale ad occhi chiusi.. sempre nello stesso modo “Dentro” fino a tre.. “Fuori”, l’aria uscirà spontaneamente e resterete con gli occhi chiusi, ma non serrati, anche dopo la fine del respiro.

 

Passiamo ora all’esecuzione della chiusura degli occhi: “Pronti”
Primo respiro addominale Inspirare 1, 2, 3, Fuori anche dalla bocca
Secondo addominale Inspirare 1, 2, 3, Fuori e chiudere gli occhi
Terzo addominale Inspirare 1, 2, 3, Fuori anche dalla bocca

Gli occhi sono chiusi e non contratti.. il corpo è sdraiato o seduto. Pesa varie decine di Kg. e, all’interno del nostro corpo, cerchiamo sensazioni concrete come quella di contatto tra il corpo ed il materassino.. tra i piedi e il pavimento.. tra le gambe e il materassino.. tra la schiena e il materassino.. tra il collo e il cuscino.. tra la testa e il cuscino.. tra il “Corpo tutto” e il materassino.. .Per chi è seduto, la sensazione di contatto tra il corpo e la sedia.. tra i piedi e il pavimento.. tra i glutei e la sedia.. tra le braccia e le cosce.. se la schiena è appoggiata tra la schiena e lo schienale.. tra il “Corpo tutto” e la sedia.

Immergetevi nella “Percezione” di queste sensazioni di contatto dovute al peso del corpo fissandole bene nella vostra mente.. “Percepire”..

 

pesa      ( 10 secondi )

 

Gli occhi sono chiusi e non contratti.. la temperatura interna del corpo è a circa 37° C, temperatura ideale per il buon funzionamento degli organi interni: cervello.. cuore.. polmoni.. braccia.. stomaco.. intestini.. pancia.. cosce.. gambe.. piedi. Raccogliete questa sensazione di calore del corpo che si manifesterà a partire dalle sue parti a contatto, per la spinta del suo peso, con il materassino o con la sedia.. “Percepire”..

 

scalda     ( 10 secondi )

 

Gli occhi sono chiusi e non contratti.. durante tutto questo tempo il respiro ha sempre funzionato, è andato sempre avanti, ma per sentirlo meglio, per sentire come si “Dilatano” le parti del corpo interessate alla respirazione, come dopo “Spingono” fuori l’aria e come tutto ciò si “Allarghi” per il corpo vi darò ora le istruzioni che voi eseguirete dopo quando io ve lo dirò: farete tre profondi respiri addominali come già si è fatto all’inizio.. mentre io conterò fino a tre l’aria entrerà profondamente.. resterà nei polmoni.. poi fuori anche dalla bocca facendo “Cadere spontaneamente il torace”.. .Ora “Eseguite”..

 

Inspirare e percepire 1, 2, 3, Fuori anche dalla bocca e percepire
Inspirare e percepire 1, 2, 3, Fuori anche dalla bocca e percepire
Inspirare e percepire 1, 2, 3, Fuori anche dalla bocca e percepire

 

Continuate con il respiro “Normale e addominale” percependo la “Dilatazione” e “La spinta dell’aria”..

 

Il corpo “Respira”.. “Calmo.. regolare.. addominale”   ( 20 secondi)

 

Gli occhi sono chiusi e non contratti.. andremo ora a “Sentire” il battito del cuore che, anch’esso, ha sempre continuato a “Spingere” il sangue in alto e in basso per tutto il corpo. Ora vi darò le istruzioni che voi eseguirete dopo quanto io ve lo dirò: con la mano destra effettuerete la palpazione dell’arteria radiale sul polso sinistro mediante una leggera “Pressione” con il polpastrello del pollice nella zona del polso tra il “Grande tendine” e la parte esterna del polso stesso.. il resto della mano destra, le altre quattro dita, si appoggeranno morbidamente sul dorso della mano sinistra. Si imparerà a sentire la pulsazione del sangue che viene dal cuore e che porta, in tutte le parti del corpo il necessario per vivere.

Ora eseguite: portate il polpastrello destro sull’arteria radiale del polso sinistro e appoggiate morbidamente le altre dita della mano destra.. “Spingere” dolcemente tra il tendine e l’esterno del polso e sentire le pulsazioni del sangue.. in tutte le parti del corpo il sangue è “Spinto forte”.. nella testa.. nel cuore.. nei polmoni.. nelle braccia.. nello stomaco.. negli intestini.. nella pancia.. nelle cosce.. nelle gambe.. nei piedi.

La “Spinta” del sangue sentita al polso c’è anche per tutto il resto del corpo..

 

spinge     ( 10 secondi)

 

Gli occhi sono chiusi e non contratti.. .Lasciare il “Contatto sull’arteria” e tornare nella posizione di riposo con il corpo disteso..

Eseguite ora “Direttamente” le mie indicazioni per effettuare un corretto, funzionale e progressivo modo di riprendere il pieno controllo del vostro corpo e delle relazioni con l’esterno.. “Eseguite”.. riaprire lentamente gli occhi.. contrarre progressivamente le dita delle mani a pugno stretto.. rilassarle.. piegare le braccia.. distenderle di nuovo.. muovere attivamente le gambe.. il tronco.. le spalle.. la testa.

Tale ultima serie di esercizi prende il nome di “Ripresa”.

 

 

 

(Quando tutti avranno eseguito la “Ripresa”, e sono ancora sul posto)

 

 

II PARTE

 

Passiamo ora agli esercizi che faranno “Evolvere”, “Sviluppare” i cinque sensi del nostro organismo: “Il gusto“.. “L’olfatto“.. “La vista“.. “Il tatto“.. “L’udito“. Alzatevi e venite a prendere uno stetoscopio che poserete a terra, vicino a voi.. (mentre vengono a prendere lo stetoscopio) se siete soli potrete, a vostra scelta, ritornare a sdraiarvi sul materassino o sedere su una sedia.. se siete in coppia scegliete due sedie e mettetevi uno di fronte l’altro senza che le vostre ginocchia si tocchino.. (una volta che tutti si sono posizionati) per chi è in coppia ora scegliete, tra voi, chi sosterrà la parte dell’ “Uno” chi quella dell’ “Altro”.. siete in due, quindi l’ “Uno” e l’ “Altro”.. stabilite tra voi chi è l’ “Uno” chi è l’ “Altro”.

(quando tutti si sono posizionati) Per coloro che si sdraiano.. la posizione da assumere è quella supina (ESEGUIRE).. con il viso rivolto verso l’alto.. la nuca comodamente appoggiata sul cuscino.. le braccia distese vicino e lungo il corpo.. le mani appoggiate con tutti i polpastrelli delle dita a contatto con il tappeto.. le gambe distese e non incrociate ma leggermente divaricate.. i piedi morbidamente rilassati e cadenti.

Per coloro che si mettono seduti.. la schiena vicino o a contatto con lo schienale della sedia  (ESEGUIRE).. le spalle diritte e rilassate, non contratte.. la testa leggermente reclinata in avanti.. queste posizioni corrette fanno sì che la colonna vertebrale, giustamente equilibrata secondo le sue naturali curvature di riposo, richiede poche energie per mantenersi in posizione verticale o correttamente appoggiata facilitando, così, l’immobilità anche per lungo tempo.. i piedi ben appoggiati a terra né troppo vicini né troppo lontani e con le punte leggermente divaricate.. le ginocchia e le gambe ben rilassate.. le braccia appoggiate sulle cosce con la parte finale dell’avambraccio.. le mani ed i polsi morbidamente cadenti all’interno delle gambe.

Gli esercizi li eseguirete, inizialmente, ad occhi chiusi con tutto il corpo rilassato, disteso, con il respiro calmo, regolare, addominale e sufficientemente profondo.. non bisognerà avere alcuna fretta ed eseguirete con calma e tranquillità gli esercizi.. .“Eseguire”.. chiudere lentamente gli occhi.. .Iniziamo con “Il gusto”.. deglutire dolcemente e con calma la saliva cercando di “Sentirne” di “Percepirne il sapore” accettando e sentendo in voi qualunque altra sensazione, oltre al gusto, possa nascere.. Di nuovo deglutire “Percependo” il gusto e il resto delle sensazioni “Fissarle” in voi.. .Sempre per “Il gusto” passiamo ora alla “Suzione” al “Succhiare” lentamente un qualsiasi dito della mano sinistra (se necessario dire “eseguire”).. “Percepirne il sapore” deglutendo lentamente.. e qualunque altra sensazione.. “Fissarle” in voi.. torniamo in posizione di riposo.. .Effettuiamo ora la “Suzione”.. il “Succhiare” lentamente un qualsiasi dito della mano destra ( se necessario dire “eseguire”).. “Percepirne il sapore” deglutendo lentamente.. e qualunque altra sensazione.. “Fissarle” in voi. Tornare in posizione distesa, calma, rilassata e sempre ad occhi chiusi.. percepire il  “Respira”.. “Calmo.. regolare.. addominale”   ( 10 secondi ).

Passiamo ora ad esercitare “L’olfatto“.. eseguire direttamente gli esercizi.. “Inspirare” lentamente e a lungo, profondamente, l’aria che ci circonda cercando di coglierne gli odori.. e qualunque altra sensazione desti in voi.. “Fissarle” in voi.. .Di nuovo “Inspirare” lentamente e a lungo, profondamente, l’aria che ci circonda cercando di coglierne gli odori.. e qualunque altra sensazione desti in voi.. .Sempre per “L’olfatto” annusarsi, lentamente ma a fondo, la mano sinistra.. il braccio sinistro eventualmente con sopra i vestiti.. “Cogliere” “Percepire” qualsiasi altra sensazione.. “Fissarle” in voi.. tornare in posizione di riposo.. .Ora annusarsi la mano destra.. il braccio destro eventualmente con sopra i vestiti.. “Cogliere” “Percepire” qualsiasi altra sensazione.. “Fissarle” in voi.. tornare in posizione di riposo.

Per chi è “Solo” nello svolgimento dell’esercizio riportare e mantenere “L’olfatto” sull’aria che ci circonda.. eseguire con calma e tranquillità, senza fretta.

Se di fronte a voi c’è il partner ora, solo per la coppia, “Aprire gli occhi”.. e contemporaneamente con calma, muovendovi il meno possibile, “Annusatevi” reciprocamente le rispettive mani “Sinistre” che avvicinerete “Contemporaneamente” alle vostre narici.. “Percependo” anche ciò che non è odore.. (Eseguire).      Poi le mani “Destre” che avvicinerete “Contemporaneamente” alle vostre narici.. “Percependo” anche ciò che non è odore..(Eseguire).. .Tornare in posizione di riposo.. .Chiudere gli occhi per la coppia.. .Riprendere “Tutti”, senza scosse, la condizione di miglior distensione rilassando tutto il corpo.. percepire il “Respira” .. “Calmo.. regolare.. addominale”   (10 secondi).

Per esercitare “La vista“.. aprite gli occhi e portate lo sguardo in basso su di voi (Eseguire) .. e, senza fretta, “Guardatevi” al centro del torace che “Sale” e “Scende” con il respiro.. anche il ventre “Sale” e “Scende” con il respiro.. vedo le mani con le dita e ne guardo le pieghe, le forme, i colori.. guardo le mie braccia prima la destra nella sua forma e rotondità.. poi la sinistra nella sua forma e rotondità.. poi scendo in basso e guardo, “Percepisco” con la vista le mie gambe.. i miei piedi.. e di nuovo il “Salire” e “Scendere” del corpo.. cerco di “Percepire” il fatto, la realtà, la sensazione, che la “MIA VISTA VEDE”, cerco di “Percepire” il “Mio vedere”.

Per chi è solo continuare in questa “Percezione visiva” cioè ad occhi sempre aperti..

Se ci sono i due partner.. “Guardarsi” ora negli occhi “Vedendosi” .. .Portate ora, contemporaneamente, gli sguardi dell’ “Uno” e dell’ “Altro”.. sul ventre dell’ “Uno” che sale e scende.. “Vedere” il “Salire” e “Scendere” delle sue pareti.. .Portate ora, contemporaneamente, i vostri sguardi sul ventre dell’ “Altro” che sale e scende.. “Vedere” il “Salire” e “Scendere” delle sue pareti.

Riprendiamo tutti, con calma, la posizione di miglior distensione rilassando il corpo.. (Per tutti).. .Chiudere gli occhi.. percepire il “Respira”.. “Calmo.. regolare.. addominale”   ( 10 secondi ).

 

Per “Il tatto“.. chiudere, ma “Non serrare le mani”.. progressivamente..  “Sentirne” l’effetto.. ( eseguire tutti ).. la consistenza, la pienezza.. .Con ambedue le mani “Toccarsi, carezzarsi il viso”.. sentirne le forme e la pienezza.. il collo forma e pienezza.. il torace forma, pienezza e movimento.. l’addome forma, pienezza e movimento.. le gambe forma e pienezza… i piedi forma e pienezza.. .Ora risaliamo, “Molto lentamente”, lungo il corpo sfiorandoci con le mani (eseguire).. e mentre ritorniamo nella posizione di riposo.. “Nello sfiorarmi”.. percepisco che “Sono tutto pieno” dal sotto al sopra, dal davanti al dietro, da un lato all’altro.. “Sono un volume pieno”.. .Riprendiamo tutti la posizione di miglior distensione.

Dove ci sono “I due partner”.. “Aprire gli occhi”.. .Le mani della coppia si avvicinano e si sfiorano tra loro (eseguire).. ora si stringono dolcemente lasciandosi e prendendosi.. .La coppia continui a sfiorarsi le mani.

Per chi, invece, è “Solo” nell’esercizio del tatto.. “Le sue mani” andranno a sfiorare “La sua pancia” e, muovendosi dolcemente su di essa (eseguire)..  sentiranno ciò che è.. “Piena” (eseguire ).. “Continuate” da soli questo massaggio percettivo..  .“Per la coppia”, ora, le quattro mani andranno a sfiorare la pancia dell’ “Uno” (eseguire).. e si muoveranno dolcemente su di essa sentendo ciò che è.. “Piena” (eseguire).. .Ora tutte e quattro le mani andranno a sfiorare la pancia dell’ “Altro” (eseguire).. e si muoveranno dolcemente su di essa sentendo ciò che è.. “Piena” (eseguire).

 

Riprendere “Tutti”, con calma, la posizione di miglior distensione rilassando il corpo (eseguire).. chiudere gli occhi per chi li ha aperti (eseguire).. percepire il “Respira”.. “Calmo.. regolare.. addominale”   ( 10 secondi ).

 

Per “L’udito“.. portare la “Percezione” sui rumori esterni, “Sentirli” .. prestare attenzione all’udito che sta udendo.. .Sempre ad occhi chiusi.. se possibile..  prendere lo “Stetoscopio” vicino a voi  ( eseguire ).. e sistemarlo nei canali auricolari ( eseguire ).. impugnare correttamente la “Placca rivelatrice”.. e poggiarla, con calma, senza fretta, senza scosse ne urti sulla parte centrale del torace.. possibilmente a contatto con la pelle.. leggermente a sinistra.. eseguite con calma..  .“Udirete” chiaramente il battito del cuore che è formato, principalmente, da “Due toni”, “Due rumori” uno più basso, più scuro, più lungo e l’altro più alto, più chiaro, più breve.. “Batte” ( 10 secondi ).. .Spostare ora la “Placca rivelatrice” nella zona centrale del torace.. leggermente a destra.. e “Inspirate” forte e profondo a bocca semi aperta (eseguire ).. “Sentite” l’aria che con potenza e vigore invade i vostri polmoni e verrà portata in tutto il corpo.. .Anche il cuore si continua a sentire in sottofondo che “Batte” e “Spinge” il sangue in tutte le parti del corpo.. tutto il corpo è invaso dal battito e dal respiro che si “Fondono”, si “Accavallano”, si “Amalgamano” e riempiono l’organismo.

Se si è “Soli”, restando ad occhi chiusi, “Farsi portare dalla percezione” di tutto il “Corpo pieno e in movimento”.. .Dove ci sono “I due partner”, solo 1′ “Uno” aprirà gli occhi (eseguire).. e si avvicinerà all’ “Altro” con lo stetoscopio ( eseguire ).. e “Insieme” ascolteranno, di nuovo, il battere del cuore dell’ “Altro” sistemando, vicini, i due rivelatori  (eseguire ).. chiudere gli occhi..”Batte forte per tutti e due i corpi” ( 10  secondi ).. .Ora l’ “Uno” aprirà gli occhi.. e ascolteranno il respiro dell’ “Altro” sistemando, vicine, nella zona destra del torace le due placche  (eseguire).. .Ora l’ “Uno” chiuderà gli occhi ( eseguire ).. l’ “Altro” respirerà forte e profondo a bocca semiaperta ( eseguire ).. e, tutti e due, sentirete “Il respiro”.. poi il “Fondersi” e “Accavallarsi” del cuore e del respiro ( 10 secondi). Egualmente faranno ora, “I due partner”, in relazione all’ “Uno”.. solo l’ “Altro” aprirà gli occhi.. e si avvicinerà all’ “Uno” con il suo stetoscopio.. e insieme ascolteranno il battito del cuore dell’ “Uno” sistemando, vicini, i due rivelatori (eseguire).. chiudere gli occhi ( eseguire ).. “Batte forte per tutti e due i corpi” ( 10 secondi ).. .Ora l’ “Altro” aprirà gli occhi.. e ascolteranno il respiro dell’ “Uno” sistemando, vicine, nella zona destra del torace le due placche ( eseguire ).. .Ora l’ “Altro” chiuderà gli occhi ( eseguire).. l’ “Uno” respirerà forte e profondo a bocca semiaperta (eseguire).. e, tutti e due, sentirete “Il respiro”.. poi il “Fondersi” e “Accavallarsi” del cuore e del respiro ( 10 secondi )  .In questo momento tutti state con gli occhi chiusi.. e, se possibile sempre ad occhi chiusi.. sia per chi è solo sia per chi è in coppia.. togliersi gli auricolari e appoggiare a terra lo stetoscopio.. . Riassumere  “Tutti” la posizione di miglior distensione rilassando il corpo .. eseguire.. “Fondersi nella percezione del corpo unito”.. “Lasciarsi portare”.. respiro “Calmo.. regolare.. addominale”  (20 secondi).

(Per la CHIUSURA del T.A.R.S.P. senza D.C.A. cliccare qui)

Iniziamo gli esercizi della “Ripresa”.. .Riaprire lentamente gli occhi.. contrarre progressivamente le dita delle mani a pugno stretto.. rilassarle.. piegare le braccia.. distenderle di nuovo.. muovere attivamente le gambe.. il tronco.. le spalle.. la testa.

 

 

(Quando tutti avranno eseguito la “Ripresa”, e sono ancora sul posto)

 

 

III PARTE (D.C.A.)

 

PRINCIPI E SCOPI DI UNA SANA, CORRETTA E FUNZIONALE ALIMENTAZIONE

 

(Tutti sono già posizionati seduti o sdraiati)

 

Per Voi sdraiati.. la posizione da assumere è quella supina – ESEGUIRE.. con il viso rivolto verso l’alto.. la nuca comodamente appoggiata sul cuscino.. le braccia distese vicino e lungo il corpo.. le mani appoggiate con tutti i polpastrelli delle dita a contatto con il tappeto.. le gambe distese e non incrociate ma leggermente divaricate.. i piedi morbidamente rilassati e cadenti.

Per Voi seduti.. la schiena vicino o a contatto con lo schienale della sedia – ESEGUIRE.. le spalle diritte e rilassate, non contratte.. la testa leggermente reclinata in avanti.. queste posizioni corrette fanno sì che la colonna vertebrale, giustamente equilibrata secondo le sue naturali curvature di riposo, richiede poche energie per mantenersi in posizione verticale o correttamente appoggiata facilitando, così, l’immobilità anche per lungo tempo.. i piedi ben appoggiati a terra né troppo vicini né troppo lontani e con le punte leggermente divaricate.. le ginocchia e le gambe ben rilassate.. le braccia appoggiate sulle cosce con la parte finale dell’avambraccio.. le mani ed i polsi morbidamente cadenti all’interno delle gambe.

Per concentrarci meglio svolgeremo questa III Parte ad occhi chiusi come già abbiamo imparato a fare in precedenza.

Passiamo ora all’esecuzione della chiusura degli occhi: “Pronti”

 

 

 

Primo respiro addominale Inspirare 1, 2, 3, Fuori anche dalla bocca
Secondo addominale Inspirare 1, 2, 3, Fuori e chiudere gli occhi
Terzo addominale Inspirare 1, 2, 3, Fuori anche dalla bocca

 

Continuate a respirare normalmente profondo.. e addominale.

 

Per ottenere i buoni risultati a cui miriamo è bene distribuire l’alimentazione giornaliera “In cinque” o “Almeno quattro” pasti al giorno.. . Di prima mattina, dopo il risveglio, è consigliata un’abbondante e nutriente colazione per affrontare bene la giornata.. a metà mattina, verso le 10/11 uno spuntino leggero.. a pranzo, verso le 13/14 mangiate senza esagerare.. verso le 17, se volete, una leggera merenda.. e, infine, a cena non esagerate nel mangiare per poter “Digerire bene” e “Dormire bene”.

 

Vi suggerisco, per predisporVi meglio, di effettuare prima di ogni pasto “I 3 profondi respiri addominali” come già sapete fare “Ma in questo caso”, cioè prima di ogni pasto, eseguiteli senza chiudere gli occhi..  dopo i tre profondi respiri addominali, continuate con una respirazione “Calma.. regolare.. addominale”.. questo prima di ogni pasto.. e ciò al fine di prepararVi a gustare, “Con calma”,  il cibo che mangerete.

 

E’ importante che impariate a “Gustare bene” sia il cibo che le bevande quindi.. messa nel piatto la quantità di cibo  desiderata  procedete così.. fatto “Il boccone” appoggiate, se le state usando, le posate sul tavolo.. “Masticate a lungo”,  almeno.. quando serve.. anche 40 volte il boccone prima di deglutirlo gustandolo ben bene.. .Finito di deglutire fate il boccone successivo.. appoggiate, se le state usando, le posate sul tavolo.. “Masticate a lungo”, almeno.. quando serve.. anche 40 volte il boccone prima di deglutirlo gustandolo ben bene.. .Finché non avrete “Deglutito completamente” il boccone, non dovrete iniziarne un altro e nemmeno usare le posate “Ma”, solo alla fine della deglutizione.. riprendete le posate e preparate il boccone successivo.. e così di seguito.. procedendo con calma e senza fretta nel mangiare.. .

 

Stessa calma nel bere.. se bevete del vino versatene “Un dito alla volta” e bevete “Solo” dopo aver deglutito il cibo che avete in bocca.. gustandone il sapore.. .“Di vino” berne un dito alla volta e solo dopo aver deglutito il cibo.. gustandone il sapore.. . Invece “Bevendo l’acqua”, ne potete versare anche “Un bicchiere intero” per volta e bevete solo dopo aver deglutito il cibo.. gustandone il sapore.. .Di acqua se ne può bere anche un bicchiere intero alla volta e solo dopo aver deglutito il cibo.. gustandone il sapore.. . Dopo aver bevuto l’acqua o il vino.. posate il bicchiere.. e fate il boccone successivo.. e così di seguito.

 

Durante la giornata “Bevete molta acqua”, soprattutto naturale, al fine di idratare il Vostro sangue e il Vostro corpo.. ne dovreste bere una quantità che Vi faccia fare circa 1 litro di pipì al giorno.. “Bere molta acqua” è importante per l’organismo.. di vino, invece, se ne può bere 1 bicchiere a pranzo e 1 bicchiere a cena.. “Di buona qualità” e “Imparando” a gustarlo bene, “Poco alla volta” e “Assaporandolo”.

 

In linea generale “Si può e si deve” mangiare “Tutto e di tutto” in quanto solo da un’alimentazione variata si ottengono tutti i nutrimenti che sono necessari per il nostro corpo.

“Gli ortaggi e le verdure” di tutti i tipi come le patate, i cavoli, i carciofi, i pomodori, i peperoni, le insalate, sia cotte che crude.. sono importanti..

“Gli ortaggi e le verdure” di tutti i tipi come le patate, i cavoli, i carciofi, i pomodori, i peperoni, le insalate, sia cotte che crude.. sono importanti.. .

“I legumi” come le lenticchie, i fagioli, i ceci, i piselli sono importanti..

“I legumi” come le lenticchie, i fagioli, i ceci, i piselli sono importanti.

“La frutta” di tutti i tipi, soprattutto di stagione, è molto importante..

“La frutta” di tutti i tipi, soprattutto di stagione, è molto importante.

“Il pane, la pasta, il riso” sono importanti..

“Il pane, la pasta, il riso” sono importanti.

“La carne” sia rossa che bianca è importante..

“La carne” sia rossa che bianca è importante.

“Il pesce”, di tutti i tipi, è molto importante..

“Il pesce”, di tutti i tipi, è molto importante.

“Le uova, i formaggi, il latte” sono importanti..

“Le uova, i formaggi, il latte” sono importanti.

“Tutto e di tutto” è importante ed è bene mangiare di tutto..

“Tutto e di tutto” è importante ed è bene mangiare di tutto.. per “Nutrirci bene e in modo completo”.
Se qualcuno di Voi ha “Particolari necessità” per l’alimentazione in relazione a determinate malattie.. “E’ bene che segua i consigli del suo medico curante.. o del nutrizionista”..

Se qualcuno di Voi ha “Particolari necessità” per l’alimentazione in relazione a determinate malattie.. “E’ bene che segua i consigli del suo medico curante.. o del nutrizionista”.

 

Ribadisco l’importanza del “PredisporVi a mangiare con calma”.. “Di masticare bene e a lungo il cibo prima di deglutirlo”.. “Di distribuire l’alimentazione giornaliera in vari pasti”.. “Cinque o almeno quattro pasti”.. “Di bere molta acqua naturale durante la giornata”.. di bere, se volete, “Poco ma del buon vino”.. e di mangiare “Tutto e di tutto”.. .

 

(T.A.R.S.P. senza D.C.A.)

 

Infine, ma non ultima come importanza, “Un’attività fisica” insieme ad una corretta e variata alimentazione migliora e aiuta le funzioni del nostro corpo e della nostra mente.. . Quindi “Cogliete e facilitate” tutte quelle occasioni che sono idonee per “Fare esercizio fisico” come.. salire e scendere le scale.. parcheggiare più lontano e fare dei tratti, anche lunghi, a piedi.. . “Fate delle belle e lunghe passeggiate”.. . “Frequentate”, quando Vi è possibile, una palestra per seguire e praticare “Una sana e più intensa attività fisica”.

 

Iniziamo gli esercizi della “Ripresa”.. .Riaprire lentamente gli occhi.. contrarre progressivamente le dita delle mani a pugno stretto.. rilassarle.. piegare le braccia.. distenderle di nuovo.. muovere attivamente le gambe.. il tronco.. le spalle.. la testa.

 

 (dalla stessa posizione) Tutti rivolgetevi verso di me ( eseguire ).
Ognuno di voi ci parli, molto brevemente delle sue sensazioni.. .Incominciamo dal primo alla mia sinistra (nell’incontro successivo quello a destra) e a seguire.. “Prego”..

( quando tutti hanno “Parlato” della loro esperienza SENZA MAI SOLLECITARE ALCUN PARTICOLARE TIPO DI RISULTATO O FINE ATTESO) Vi ricordo  l’importanza d’esercitarsi a casa per almeno due volte al giorno.. e anche di più.. nel ripetere gli esercizi psicomotori che abbiamo eseguito durante l’incontro.. però, a casa, eseguirete “Solo” quegli esercizi che Vi ricorderete “Con spontaneità” e che Vi torneranno in mente senza sforzo.. quindi, non dovrete preoccuparvi di quelli che Vi siete dimenticati perché “ Li imparerete e li ricorderete bene” dopo i prossimi incontri che faremo insieme.

Riordinate il materiale usato.. prendete i vostri oggetti personali.. e arrivederci al prossimo incontro.